5 Giugno 2024
IMPORTANTE PASSO AVANTI NEL CONTRASTO ALLE CAVALLETTE IN ROMAGNA

COLDIRETTI AUTORIZZA ALLA LIBERA RIPRODUZIONE DELLE IMMAGINI

COMUNICATO STAMPA                                                                           Forlì, 04/06/2024

 

 

IMPORTANTE PASSO AVANTI NEL CONTRASTO ALLE CAVALLETTE IN ROMAGNA

Bernabini: massima vigilanza e segnalazione delle zone colpite dalla infestazione

 

Negli ultimi giorni sono state osservate le prime nascite delle cavallette dei prati (Calliptamus italicus) nella fascia collinare e pedecollinare della Romagna. Questo rappresenta un'informazione di fondamentale importanza per il piano di contrasto a questi insetti, poiché l'individuazione precoce dei focolai iniziali di infestazione, noti come grillare, è cruciale per l'efficacia delle misure di controllo.

Le infestazioni di cavallette, con vari livelli di gravità, stanno interessando da alcuni anni l'intera fascia collinare e pedecollinare romagnola, da Castrocaro fino alla valle del Savio. Si tratta di popolazioni di Calliptamus italicus, una specie autoctona generalmente meno dannosa rispetto a quella che sta creando danni in Sardegna. Tuttavia, nel territorio della provincia, le coltivazioni di erba medica e le orticole negli scorsi anni sono tra le più colpite, con danni significativi alle produzioni, anche a nuovi impianti di vigneti, dove i germogli sono stati interamente divorati, obbligando gli agricoltori a nuovi impianti questo comporta non solo la perdita del raccolto corrente, ma anche il rallentamento del ciclo produttivo della successiva annata.

Massimiliano Bernabini, Presidente di Coldiretti Forlì-Cesena, sottolinea: "Le condizioni climatiche agevolano uno sviluppo incontrollato di questo insetto con 'invasioni bibliche' che, dopo aver toccato 23 paesi tra Africa, Medio Oriente e Asia, hanno raggiunto anche l'Italia, ricordando quelle del passato".

 

La lotta alle cavallette deve essere avviata immediatamente dopo la schiusa delle uova, quando le fasi giovanili sono ancora concentrate in aree limitate e prima che gli insetti adulti si disperdano. Le fasi giovanili delle cavallette dei prati sono presenti da metà maggio fino a fine giugno, periodo durante il quale è essenziale effettuare trattamenti localizzati.

 

Il successo del contrasto alle cavallette dipende fortemente dalla sensibilità e dalla partecipazione di tutti però: agricoltori, cittadini, associazioni ed enti pubblici. La tempestiva individuazione dei focolai di giovani cavallette e l'esecuzione rapida dei trattamenti localizzati sono cruciali. Intervenire in modo capillare su aree limitate oggi può ridurre significativamente disagi e danni nel periodo estivo.

 

Quest'anno in aggiunta, per il contenimento delle cavallette, sarà possibile utilizzare l'insetticida biologico LASER 120 SC, a base della sostanza attiva Spinosad. Questo prodotto ha ottenuto un'autorizzazione eccezionale di 120 giorni a partire dal 16 aprile 2024 per l'impiego su erba medica contro la cavalletta dei prati. L'uso di questo insetticida biologico rappresenta un'importante risorsa per un controllo più sostenibile e mirato.

Il Settore Fitosanitario e Difesa delle Produzioni della Regione Emilia-Romagna, in seguito alle numerose e continue richieste di attenzione e segnalazione da parte di Coldiretti Forlì-Cesena, ha elaborato vari strumenti di supporto a disposizione di tutti i soggetti coinvolti per scopi informativi, divulgativi e per la segnalazione dei focolai di infestazione.

 

COME IN PRATICA DEVONO OPERARE LE AZIENDE AGRICOLE

INTERESSATE AL PROBLEMA CAVALLETTE

 

Nell’ambito della collaborazione per il contrasto alle infestazioni delle cavallette nel territorio romagnolo:

  • Il Settore Fitosanitario e Difesa delle Produzioni sta attuando monitoraggi del ciclo biologico ed emettendo settimanalmente i bollettini informativi;
  • La Regione Emilia-Romagna ha approvato con DGR 953/2024 la proposta di accordo con i Comuni di Castrocaro Terme e Terra del Sole, Cesena, Civitella di Romagna, Forlì, Meldola, Mercato Saraceno, Montiano, Predappio, Sarsina e Sogliano al Rubicone e stanziato le risorse necessarie;
  • Sono in corso le formalità presso i Comuni per procedere alla stipula dell’accordo, cui seguirà la pubblicazione degli avvisi comunali per dare sostegno agli interventi di contrasto;
  • La Regione Emilia-Romagna, in esito alle attività di contrasto sviluppate a livello comunale, acquisirà le relazioni tecniche di quanto fatto/speso e disporrà i rimborsi ai Comuni.

 

Stante i tempi strettissimi per poter utilmente intervenire, di seguito si riportano le fasi ipotizzate:

  • Monitoraggio grillare: i portatori di interesse segnalano la presenza delle grillare ai Comuni competenti per territorio, utilizzando le schede e i contatti presenti nelle locandine fornite dal Settore Fitosanitario disponibili nei siti comunali e allegate alla presente mail con le brochure informative;
  • Intervento su grillara: il proprietario o conduttore del fondo effettua la segnalazione al Comune e comunica la realizzazione dell’intervento localizzato, che dovrà essere effettuato entro il mese di GIUGNO 2024, stessa cosa sarà tenuta in atti in caso di intervento eseguito direttamente dal Comune;
  • Chi ha effettuato l’intervento insetticida localizzato conserva copia dei documenti che attestino l’avvenuto trattamento (es. fattura di acquisto del prodotto fitosanitario, documento di trasporto, estratto del quaderno di campagna, foto della grillara con evidenziati elementi di identificazione del sito);
  • Il Comune procede con l’emissione di un avviso per raccogliere le richieste di rimborso per i trattamenti eseguiti entro il mese di GIUGNO 2024 per rimborsare fino al 50% del costo standard del trattamento (quest’ultimo, compreso l’acquisto del prodotto, è stabilito in 200€);
  • Entro il 3 dicembre di ogni anno di durata dell’Accordo il Comune comunica al Settore Fitosanitario il numero di attività eseguite nell’anno di riferimento e che successivamente indicherà nella relazione tecnica di cui al punto successivo;
  • Al termine del progetto, come stabilito nell’Accordo, ogni Comune invia al Settore Fitosanitario la relazione tecnica contenente l’elenco degli interventi effettuati nel territorio di competenza e la richiesta di rimborso regionale;
  • La Regione provvederà a rimborsare le spese sostenute dal Comune nei limiti di quanto stabilito nell’Accordo

 

 

Allegati a questa comunicazione trovate:

- Schede di segnalazione delle grillare, differenziate per agricoltori e cittadini, disponibili in formato Word e PDF da trasmettere al Comune interessato.

- Locandina e pieghevole a scopo divulgativo con i riferimenti telefonici dei Comuni  interessati per comunicare preventivamente le segnalazioni, disponibili in formato PDF e PNG.

 

Note Importanti:

  1. Insetticida LASER 120 SC: Utilizzare solo come indicato nelle istruzioni, seguendo le dosi e le modalità di applicazione consigliate. L'insetticida è approvato per un periodo eccezionale di 120 giorni a partire dal 16 aprile 2024.

 

  1. Schede di Segnalazione: Compilare accuratamente le schede di segnalazione e inviarle ai riferimenti comunali indicati. La precisione delle informazioni fornite è essenziale per un intervento efficace.

 

  1. Divulgazione e Sensibilizzazione: Utilizzare le locandine e i pieghevoli per informare la comunità. La sensibilizzazione è fondamentale per garantire un'ampia partecipazione e una risposta

 

  1. Inoltre, il Settore Fitosanitario e Difesa delle Produzioni Regionale pubblica settimanalmente i bollettini interprovinciali di Produzione integrata e biologica, che sono sempre aggiornati e disponibili sulla pagina web dedicata (Bollettini di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini — Agricoltura, caccia e pesca (regione.emilia-romagna.it).

In particolare, nella sezione specifica sulla difesa, sono riportate anche le misure per il contrasto alle cavallette.

Per ulteriori informazioni, segnalazioni e aggiornamenti, si prega di fare riferimento agli strumenti e ai contatti forniti in allegato a questa informativa. comunicato.

 

Contatti:

Settore Fitosanitario e Difesa delle Produzioni Regione Emilia-Romagna

Email: fitosanitario@regione.emilia-romagna.it

Telefono: +39.051.5274281

 

LOTTA ALLE CAVALLETTE_pieghevole
scheda segnalazione grillare_AGRICOLTORI
scheda segnalazione grillare_AGRICOLTORI
scheda segnalazione grillare_CITTADINI
scheda segnalazione grillare_CITTADINI

 

---

COLDIRETTI FORLì-CESENA, Forlì via E. Forlanini,11. Tel. 0543.718311 – Fax 0543.32626

Ufficio stampa: Elena Piovaccari 3351053765  elena.piovaccari@coldiretti.it   www.coldiretti.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi