19 Maggio 2021
SALVIAMO INSIEME L’ALBANELLA MINORE

Un appello per il contributo fondamentale che possono dare gli agricoltori

Salviamo insieme l’Albanella Minore, il rapace delle messi, utile predatore di topi e cavallette.

La sua rarità (e il grande pericolo di estinguersi) è dovuta alla caratteristica di nidificare al suolo, spesso proprio nei prati, medicai e campi di grano, dove i  nidi vengono distrutti e i suoi pulcini uccisi dalle falciatrici e trebbiatrici.

Agricoltori, ambientalisti e volontari del territorio possono  insieme proteggere l’Albanella, un uccello  che nel periodo migratorio raggiunge anche le nostre campagne proprio per nidificare.

Un bellissimo rapace che vive in simbiosi con gli agroecosistemi territoriali. La caratteristica di deporre al suolo, spesso proprio nei campi di cereali e nelle colture foraggere è un grosso  rischio per la buona riuscita della covata (deposte dalle 3 alle 5 uova in maggio), poiché questa facilmente viene rovinata e i suoi pulcini (giugno/luglio) spesso purtroppo uccisi da trattori e trebbiatrici.

Il contributo che possono dare gli agricoltori è importantissimo: se segnaleranno la presenza di un nido, i volontari con la consulenza degli esperti, delimiteranno una piccola area che verrà preservata dal taglio fino a nidificazione completata.

Per questo chi si dovesse imbattere in un nido di Albanella Minore può segnalarne la presenza a Marco RIVALTA - Cell. 333.6956218 rivalta.marco73@libero.it della storica Fattoria biologica e Didattica Rivalta che coinvolgerà gli esperti che seguono il progetto di salvaguardia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi